#VISITE

S2:E3

MEDIAZIONE CULTURALE DELL’ARTE

Cosa facciamo?

La mostra, ogni mostra, è uno spazio dove si guarda ma è anche uno spazio dove si produce linguaggio, conoscenza, discorso. Per avvicinarci alle opere di Safe House e per immergerci nell’installazione digitale Neural Swamp di Martine Syms vi proponiamo la mediazione culturale dell’arte.

La mediazione è la pratica che la Fondazione Sandretto Re Rebaudengo ha scelto per instaurare una relazione discorsiva con lə visitatorə. La funzione della mediazione culturale è quella di favorire l’incontro tra l’opera e chi la guarda, fornendo indicazioni, sollecitando il dialogo e incoraggiando l’espressione delle interpretazioni individuali. Insieme, in mostra, ci piace ascoltare, prendere e passare la parola, metterci nel mezzo, accendere i discorsi, incoraggiare le divagazioni, prenderci cura delle opinioni, delle divergenze, delle traduzioni.

Qual’è l’obiettivo?

Fare del museo uno spazio abitato dalle nostre voci e dalle nostre idee. Trasformare la mostra in una di quelle passeggiate durante le quali si ragiona insieme, a due a due o in un piccolo gruppo. Considerare le opere, i pensieri e le forme scelte da artistə e curatorə come strumenti per parlare di noi, del presente e dei temi dell’attualità.

Chi partecipa?

Tuttə. La mediazione culturale è gratuita: è rivolta a destinatariə di Verso e a visitatorə di tutte le età.

QUANDO E DOVE?

Dal 5 novembre 2021 al 30 gennaio 2022

giovedì | h 20:00-23:00
venerdì, sabato e domenica | h 12:00-19:00

Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, via Modane 16, 10141, Torino

PER INFO:
011-3797600

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Esplora l'universo espanso di Verso.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Esplora l'universo espanso di Verso.